BLACK SWANS 1.jpg

BLACK SWANS

YOU MAY SAY I'M A DREAMER

BUT I'M NOT THE ONLY ONE

(JOHN LENNON)

IL PROGETTO BLACK SWANS

L'anima e la sua voce, la musica, sono immortali.  I suoni della natura, quelli di uno strumento e della voce umana saranno quindi sempre presenti nelle nostre vite.  

 

L'anima è amore e si manifesta attraverso la musica per parlare con tutti gli esseri viventi.  Il suo linguaggio e il suo messaggio sono universali e attraversano i nostri cuori, riempiendoli di gioia, speranza, coraggio, dolce nostalgia, energia, meraviglia, stupore, incanto, determinazione, commozione, insomma tutto ciò che riguarda la sfera delle emozioni e dei sentimenti e che riescono ad unire tutti noi come un magico collante, nei vari momenti della vita, sempre e ovunque.

 

La musica non ha barriere di alcun tipo.  Niente colori, confini, razze, ideologie, differenze di alcun genere e per rendere il suo messaggio davvero universale, basta affidarlo ad una voce e ad una melodia, sia attraverso un singolo strumento o ad una grande orchestra.

Quando arriva al cuore di una sola persona, può echeggiare in tutto l'universo.

 

Questo progetto è il desiderio di dimostrare, ancora una volta di più, quanto grande sia il senso, il valore, la potenza dell’AMORE, il sentimento umano più profondo.

Questo messaggio è affidato a chi lo rappresenta più di tutti, tra gli esseri umani, i bambini perché i bambini sono fatti della stessa sostanza dell'anima, sono liberi e puri.

 

Anima-Amore-Musica-Bambini, questo è il magico filo rosso di questo messaggio.

 

Lavorerò molto per ottenere questo risultato, seriamente con assoluta trasparenza e professionalità, la stessa che ho sempre avuto come discografico di multinazionali, e poi nel progetto della mia Karibu Onlus, questa piccola e quasi anonima associazione nata per essere come una piccola ape, che trascorre la sua vita per mantenere vivo il grande ciclo biologico che riguarda tutto il pianeta.

 

Vivo in Africa da 13 anni e aiuto i bambini fornendo loro un'istruzione gratuita perché abbiano un futuro possibilmente diverso.

Nelle scuole che costruito in 13 anni ho inserito le lezioni di musica perché voglio continuare a fare quello che ho sempre amato, cercato e trasmesso agli altri nella mia vita, la musica.

 

Quindi ho creato un piccolo coro di 20 studenti ed il nome è BLACK SWANS.

BLACK SWANS 1.jpg

Il Black Swan è un cigno speciale.

Vive appartato, è difficile vederlo e la sua improvvisa comparsa è sinonimo di eventi che potrebbero in qualche modo cambiare la vita della terra o degli esseri umani.

Per il mio coro ho creato questo progetto discografico ed il nostro motto riprende una frase del testo di IMAGINE, uno dei tanti capolavori del grande John Lennon, per farne una missione.

Ovviamente l'Africa è ovunque, nelle atmosfere sonore, nei ritmi e nelle parti corali della maggior parte delle composizioni.

Nei testi, raccontiamo la crescita dell’uomo attraverso l'Amore, il nostro primo nutrimento, in tutte le sue espressioni.

 

Popi Fabrizio

Photo 08-09-11 09 32 07.jpg
BLACK SWANS 1.jpg

IL PROGETTO ARTISTICO

Anche se affidare un messaggio d’amore attraverso i bambini dovrebbe avvenire sempre, il progetto prevede, per ora, soltanto 2 edizioni annuali, con le stesse caratteristiche ma con artisti diversi per ogni anno.

 

 

Le canzoni saranno inedite e alcune saranno dialoghi tra due o più cantanti.

Inviteremo 6 giovanissimi cantanti da tutti i continenti di età compresa tra 9 e 15 anni.

Saranno scelti dopo una lunga ricerca, già iniziata, tra i programmi "TALENT" di tutto il mondo ma restringendo la ricerca solo alle edizioni degli ultimi 2 anni.

Inoltre inviteremo anche 5 artisti italiani molto noti, balletti e attori.

 

REGISTRAZIONE E PUBBLICAZIONE

 

Il DVD sarà pronto per essere pubblicato nel periodo natalizio del 2021.

Il tutto sarà regolato dalle consuete regole di registrazione, promozione e distribuzione grazie al contributo di compagnie discografiche e marketing multinazionali. 

 

ROYALTIES

 

Tutti i ricavi inerenti a questo DVD saranno regolati in base ad una LETTERA di GENTLEMAN AGREEMENT e le royalties saranno pagate secondo le normative del diritto d'autore, editoriale e della lettera G.A. da firmare.

La Karibu Onlus, produttrice, devolverà i suoi introiti alla BLACK SWANS FOUNDATION

 

 

EVENTO

 

Un grande show musicale in un teatro di Roma, originale e molto emozionante.

Lo show verrà registrato, montato e trasmesso da una delle 3 reti nazionali possibilmente nel periodo natalizio di quest’anno o nel periodo di Pasqua 2022.

BLACK SWANS 1.jpg

BLACK SWANS CONCEPT

Il progetto prevede la realizzazione in 2 fasi:

  1. DVD 

  2. SHOW

DVD

 

  1. È il primo passaggio e contiene tutte le canzoni inedite dello show musicale, interpretate dai giovani cantanti di età compresa fra 9 e 15 anni. I cantanti saranno scelti a discrezione della Direzione Artistica tra i partecipanti di qualsiasi concorso così detto "TALENT" di qualsiasi paese del mondo andato in onda nelle stagioni  2019-2020-2021. 

  2. Gli artisti scelti si impegnano ad interpretare una o più canzoni, anche in duetto o in parti corali, preparate appositamente in base alle loro caratteristiche vocali dagli autori della Direzione Artistica. Ognuno di essi riceverà i file Mp3 e dovrà poi comunicare l’esatta tonalità in cui eseguire la canzone.

  3. La Direzione Artistica realizzerà tutte le basi guida delle canzoni scelte e le invierà a tutti i cantanti per studiare il ruolo ed esercitarsi.

  4. La registrazione delle canzoni avverrà in un recording studio a Roma durante i 10 giorni di prove per la realizzazione dello show musicale.

  5. Il Direttore Artistico è sempre a disposizione per chiarire dubbi e per rispondere a tutte le varie domande. Si possono utilizzare tutti i sistemi a disposizione, Skype, Messenger, WhatsApp, Microsoft Teams, etc.

  6. Ad ogni interprete sarà proposto un GENTLEMENT AGREEMENT in cui sono stabilite la percentuale, i tempi e i modi di partecipazione alle registrazioni e allo spettacolo teatrale.

  7. Le condizioni contrattuali sono relative esclusivamente a queste registrazioni e alla partecipazione allo show teatrale.

  8. Durante la durata del contratto gli artisti saranno comunque liberi di fare concerti, dischi, promozioni, partecipazioni Tv e quant'altro riguarda la loro attività.

  9. Se uno o più artisti hanno già un contratto discografico con altre società discografiche, editoriali e di management, dovrà dare alla Direzione Artistica tutti i riferimenti necessari per il contatto e il necessario accordo di licenza.

  10. Il DVD sarà pubblicato e venduto in tutto il mondo.

  11. Gli artisti giovani ed il loro accompagnatore saranno ospiti della produzione a Roma per tutti i giorni di prova. È a loro carico il costo del viaggio.  

LO SHOW MUSICALE

 

Un musical della durata di circa 90/120 minuti. Il titolo provvisorio è THE GUARDIAN, storia di un angelo alle prese con l’ultimo esame per accedere al livello superiore.

La Direzione Artistica dell’evento è a cura della KARIBU ONLUS nelle persone di Popi e Maurizio Fabrizio e la Produzione Esecutiva a cura dell’emittente televisiva.

Non è prevista l’Orchestra dal vivo.

 

 

SINAPSI

 

THE GUARDIAN

 

Un Illuminato dei Cieli, Sugarwel, è al suo ultimo esame per passare alla categoria superiore. È stato invitato a presentarsi sul pianeta Terra, un pianeta che lui conosce, sa che è abitato da uomini ma che non ha mai visitato.

Si presenta al momento stabilito nel posto che gli hanno indicato, una piccola piazzola buia in mezzo ad un bellissimo parco.

È seduto su una panchina (detta della Conoscenza), vicino ad una fontanella (detta dell'Amore) e aspetta. Ed ecco che arriva  una bambina, canta una canzone triste ma piena di amore. Alla vista di Sugarwel smette di cantare e si siede accanto a Sugarwel e, dopo un breve dialogo, alla fine canteranno insieme.

Poi la bambina deve tornare a casa però chiede a Sugarwel di tornare il giorno dopo per cantare ancora, insieme ,la stessa canzone. La bambina se ne va. 

A quel punto una voce gli parla, è la voce del Giudice Supremo. 

Nel colloquio che ha con il Giudice Supremo, Sugarwel apprende che questo esame consiste nel dire come combattere il male e prendersi cura di tutti i bambini di questo pianeta di nome Terra. 

La risposta esatta gli consentirà di accedere al livello superiore. 

Rimasto solo Sugarwel riprende a cantare. 

Subito dopo arrivano i tre angeli Supervisor, le sue guide per fargli conoscere da vicino quali sono questi bambini sofferenti.

Prima di iniziare bevono acqua in abbondanza dalla fontana e invitano Sugarwel a fare altrettanto.

 

 

I presenti all'incontro sono: 

Foodwel           Illuminato della Fame

Warwel.            Illuminato delle Guerre

Mercywel          Illuminato della Pietà

 

Dopo la loro personale presentazione si decide che ognuno di loro accompagnerà Sugarwel nella loro sfera di competenza.

Durante la visita Sugarwel dovrà solo osservare ed eventualmente dialogare, ma  solo con Il Supervisor che lo accompagna, non con i bambini. 

Sugarwel,alla fine del viaggio, potrà così scoprire cosa si nasconde dietro al mondo infantile/adolescenziale per poter dare la risposta valida per superare l'esame.

A questo punto i Supervisors escono di scena e Sugarwel si prepara a partire quando sente ancora la Voce del Giudice Lui gli parla con infinita dolcezza e lo avverte che sono pochissimi quelli che riescono a superare questo ultimo esame. 

I bambini sono la vittima preferita dal Male ed è sui bambini che la lotta si fa più dura 

I bambini sono gli uomini del futuro e quindi il male ha bisogno di "educarli" fin da piccoli perché siano poi pronti in età matura. 

Prima di andarsene, il Giudice Supremo ricorda a Sugarwel di bere sempre l'acqua di una fontanella, ovunque ne trovi una.

Rimasto solo e pensiero sulla banchina, avverte la presenza di qualcuno e, seminascosto nel buio della scena, si intravede Lucifero. Inizia il suo monologo, cantato, per convincere Sugarwel ad andarsene perché questo è il suo territorio preferito e non vuole intrusioni. Se ne va senza neanche aspettare la reazione di Sugarwel

Sugarwel, indispettito ma risoluto a continuare nella missione esame, si siede sulla panchina e canta. Alla fine, arriva il Supervisor della Fame ed inizia il viaggio che toccherà le tre le sfere di soccorso, Fame, Guerra e Manipolazione.

Durante tutto il viaggio Sugarwel si rende sempre più conto, tappa dopo tappa, che è molto difficile superare questo esame. 

Inoltre, ogni volta che passa ad affrontare un mondo diverso, Lucifero lo affronta cercando di farlo desistere, di abbandonare questo esame ed ogni volta lo fa in modo sempre più cruento. Ma lui, incredibilmente, ha sempre più energia per affrontare e superare ogni scontro con Lucifero e le sue tentazioni.

Inevitabilmente però, finito il viaggio, Sugarwel è sfinito, addolorato, incredulo. Beve dalla fontanella e si distende sulla panchina accanto alla fontanella. 

Il Giudice Supremo gli parla e gli chiede la risposta.

Sugarwel, si mette seduto e con la testa fra le mani risponde desolatamente che gli sembra proprio impossibile superare questo esame perché ha visto, ha pianto e ha sofferto nel constatare quanto strazio e quanto dolore gli uomini, guidati dal male, riescono a concepire contro i bambini. 

Poi alzandosi di scatto confessa che comunque a lui non interessa più superare l'esame. 

In modo disperato, accorato, con occhi pieni di una luce di immenso Amore ed inginocchiandosi, implora il Giudice Supremo affinché lui possa rimanere per sempre con i bambini e affrontare con loro, giorno per giorno, il male che provoca ai bambini tutte queste tremende sofferenze. 

E così risponde il Giudice Supremo: non mi devi implorare per qualcosa che ti sei già meritato. Infatti quello che tu mi stai chiedendo è proprio la risposta esatta per superare l'esame. Quindi, la tua preghiera ti fa avere di diritto proprio cio che mi hai supplicato di avere, rimanere per sempre con i bambini, perché i bambini hanno bisogno di te e di quelli come te. Tantissimo Amore e Passione per farli crescere bene fino a diventare uomini sani e retti. Per questo tutti i bambini, poi uomini, hanno bisogno del loro personale Angelo Custode, compagno fedele e sicuro, il solo pronto a difendere la loro purezza, comunque e contro tutto e tutti, soprattutto nella eterna sfida contro il Male. 

Prima di lasciarlo gli ricorda ancora di bere ogni mattina l'acqua della Fontanella, è l'acqua che Lui regala a tutti gli uomini. 

È il Suo infinito Amore, sgorga pura e nutriente perché l'uomo ne beva e perché ne faccia bere a chiunque. E fa molto bene anche agli Angeli. Io veglierò su di te e sulla tua nuova vita. Sugarwel piange di gioia. 

A questo punto si presenta ancora Lucifero e cerca, per l'ultima volta, di tentarlo in maniera dura ed ossessiva ma, al culmine della suo violento canto, si accende una luce fortissima con un boato spaventoso e tutti i  protagonisti appaiono cantando in coro.

Lucifero si dispera in maniera assolutamente imprevedibile accasciandosi a terra.

Quando il coro finisce, la luce svanisce ed entra la bambina saltellando, si avvicina alla panchina dove Sugarwel giace sfinito e mentre lo scuote per svegliarlo gli dice:

-Ciao tu!! Dormi? Cantiamo anche oggi? Comincia tu stavolta, ok? 

Sugarwel si alza lentamente ed abbraccia con tenerezza la bambina poi inizia a cantare, le luci pian piano si spengono mentre loro si avviano sempre cantando verso l’uscita di scena.

 

PERSONAGGI

 

Sugarwel

Il personaggio principale, desideroso di superare ogni livello, sicuro della sua forza, del suo coraggio. È un Illuminato atipico, contro corrente, un po' naïf e burbero a vedersi; soprattutto convinto di riuscire sempre nelle imprese e non teme la lotta più cruenta pur di proseguire nel suo ambizioso percorso. Ma adesso deve affrontare due grandi forze, il Male e incredibilmente se stesso. 

Si,perché, anche se a fatica resiste a Lucifero, perde il confronto con se stesso perché cede all'Amore profondo e inatteso per quell'universo puro e libero ma così spesso indifeso che rappresenta i bambini. Non ha dubbi e la sua scelta è totale senza rendersi conto che proprio la rinuncia a proseguire e la consapevolezza di aver trovato uno scopo più grande per il quale impegnarsi erano il vero traguardo cui arrivare. 

 

SUPERVISORS 

Sono Illuminati di alto livello che controllano ognuno tutte le sfere dell'umanità in caduta a causa della manipolazione con cui Lucifero è terribilmente abile a conquistare le sue vittime. 

Controllano ed intervengono solo quando le situazioni si complicano al punto che neanche gli Illuminati Custodi riescono ad arginare l'offensiva violenta di Lucifero e delle sue schiere ribelli. 

 

LUCIFERO 

È il MALE e questo è sufficiente......però ci riserva una sorpresa

 

IL GIUDICE SUPREMO

Il DIO di tutti

BLACK SWANS 1.jpg

LO SPETTACOLO TEATRALE PER NATALE 2023

2222

ON THE ROAD TO JERUSALEM

Come sarà il mondo nel 2222? 

Saremo gli stessi di sempre, saremo migliori, saremo gente che vagherà in altri pianeti alla ricerca di spazio da conquistare oppure una umanità sottomessa ad un solo comando centrale che gestisce la vita di ognuno di noi, senza più stimoli, valori e principi?

Nessuno può dirlo, molti azzardano previsioni, la maggior parte sono catastrofiche da quando è comparso il Corona Virus ma sono solo ipotesi. La verità è che nessuno può saperlo ed io preferisco quindi pensare che il centro dell'universo continuerà ad essere l'Uomo grazie al suo legame con Dio, qualunque sia il Dio, non è importante.

Il contatto diretto tra l'Anima e Dio permetterà sempre all'uomo di svilupparsi e crescere, anche se avverrà sempre in mezzo a tormenti, dubbi, conflitti, ribellioni, egoismi, barbarie. L'Uomo ha creato civiltà millenarie, piene di Luce, di Cultura, di Conoscenza, l'Uomo fatto di Ragione e Sentimento, Intelligenza e Coraggio, ha superato qualsiasi ostacolo. E continuerà a farlo solo se non perderà mai il legame con Dio. L'Uomo, nonostante nasca e muoia, non smetterà mai di crescere e sarà un uomo che vivrà e lavorerà affinché tutto ricominci come prima, ci volessero millenni, come è stato per noi. Quell’uomo ricomincerà con la stessa voglia di vivere, di crescere, di scoprire, di gioire, di lottare, di amare come sempre è stato, in tutti gli esseri viventi, praticamente tutto ciò su cui si è sempre retto il nostro meraviglioso ed unico pianeta. 

La nostra storia è il cammino di una ricerca, dal Basso verso l'Alto, un cammino perpetuo ed io non riesco ad immaginarlo diverso, neanche fra mille anni.

 

L'anno che rappresentiamo in questa opera respira e vive ancora di tutto ciò che ci ha fatto sempre compagnia nella storia umana, le cose materiali cambieranno aspetto e avranno nuove funzioni ma ciò che è nell'uomo e appartiene all'uomo, quel collegamento eterno con il Divino, sarà sempre lo stesso, sempre pronto a ricordarci che per noi tutto è possibile grazie alla nostra capacità di amare ed essere riamato. 

 

 

Scena Primo tempo

JERUSALEM STATION SQUARE

 

 

Sullo sfondo del palco la facciata della Stazione Ferroviaria di Gerusalemme.

Ai lati 2 militari.

Intorno, una Piazza che raggruppa una Scuola e diversi negozi artigianali.  

Tutti indosseranno abiti colorati e bizzarri

NEGOZI

PROPRIETARI

Musica                     

Astrologia                 

Sartoria                    

Scuola di Canto 

Libreria                     

Forno                        

Orologiaio

Sugar and Mr. Bee

Lady Dreams

Mr Tobe

Mme Mirelle

Mr Yung

Mr Bakee

Mr. Clok

Scena secondo tempo 

L'OASI

 

 

Sullo sfondo il cielo assolato di metà pomeriggio che arriverà piano piano a lasciare posto alle stelle. In mezzo al palco una grande tenda immersa nella vegetazione lussureggiante dell’oasi. Gli abiti avranno il colore del deserto e della vegetazione.

 

 

Scena terzo tempo 

BETHLEHEM

 

 

Ovunque il cielo notturno ed in mezzo sullo sfondo, in controluce, la sagoma di una capanna buia.

Gli abiti saranno tutti bianchi.

BLACK SWANS 1.jpg

POPI FABRIZIO

Sono un uomo fortunato perché ho sempre avuto l'opportunità di fare quello che volevo, alla ricerca del senso vero con cui riempire la mia vita.

Questo non significa che sia stato facile, no davvero; ma calcolando tra quello che ho dato e quello che ho avuto, posso ben dire che il saldo è in attivo.

 

Un'infanzia felice e spensierata in una incontaminata e tranquilla periferia milanese, un'adolescenza piena di progetti fatti con gli amici del cuore, lavoro divertente, benessere, la famiglia desiderata, musica, giorno e notte, successi e tante soddisfazioni, tra le quali il privilegio di lavorare con la miglior artista di ogni tempo, il coraggio di cambiare tutto, la felicità nel dare, un grande amore per la vita, la costante presenza di Dio, ovunque intorno a me e dentro di me.

 

E non è ancora finita, no, c'è ancora da fare prima di sentirmi soddisfatto, prima di poter dire che ho trovato e dato un vero senso alla mia vita.

Infatti, il mio viaggio su questo meraviglioso pianeta continuerà per sempre sulle ali del mio sogno africano.

IMG_7504.JPG

KARIBU ONLUS 

www.lakaribu.com

La piccola Associazione senza scopi di lucro che ho creato per poter realizzare il mio grande sogno africano.

Con lei e attraverso lei mi sono lasciato trasportare dal Destino in Africa, precisamente in Kenya e ho iniziato, passo dopo passo, a realizzare il mio progetto. Era il 2007.

 

Oggi, le scuole e tutto quello che ho costruito sono state assorbite dal Ministero dell’Educazione ma continuano ad essere guidate da me e da Karibu Onlus.

Sono 486 gli studenti che frequentano le scuole gratuitamente e la prima parte della promessa fatta a quella gente, e a me stesso, è conclusa.

 

Adesso è il momento di aver cura degli adulti della Comunità di Kibora, l’area di savana sconfinata e solitaria dove ho trovato un piccolo paradiso sulla riva di un fiume, è il momento della salute, del lavoro, del welfare, dello sviluppo economico.

Il traguardo è trasferire alla Comunità la conoscenza necessaria ed i mezzi per guidare da soli lo sviluppo del progetto.

Io rimarrò comunque con loro,con sguardo amorevole e attento.

NON PERDIAMO MAI L’OCCASIONE DI LASCIARE TRACCE D’AMORE LUNGO IL NOSTRO CAMMINO