grazie

Questa è la nostra proprietà,un terreno di circa 10 ettari donati all'inizio dalla Famiglia Menza. Si nota lo spazio dedicato alle scuole e alle attività atletiche. Purtroppo la foto è del 2014/2015 per cui mancano tutte le costruzioni realizzate successivamente ed i giardini. Mancano poi nella parte più ampia quasi tutte le piante di aloe. Se ne intravedono le prime, a fatica.  C'è il pollaio in basso, inserito nell'ettaro dedicato agli animali, non si vede incredibilmente la grande torre dell'acqua e nemmeno il botteghino della Mawasco.

Piazzetta Centro Villaggio

Questa è una veduta generale dell'area totale. Si possono osservare bene il piccolo villaggio, con la piazzetta dove si trova il capolinea della Corriera che fa servizio con Malindi e il punto della casetta di Africa Milele dove è stata rapita Silvia Romano

In alto si vede il Galana, il fiume croce e delizia per la nostra comunità. Crea un'ansa naturale che quasi abbraccia la nostra zona e sulle sue sponde ci sono tutti i campi di mais e altra verdura.

Qui,si vede bene il movimento del fiume ed anche il Lago dove probabilmente metteremo l'allevamento del pesce Tilapia. Poi c'è un'area chiamata NESH dove realizzeremo l'ultima struttura, quella dedicata da un lato agli anziani, ai malati poveri e soli, ai malati terminali di qualsiasi nazione siano mentre e dall'altro lato una sala parto per le mamme di Kibora e dintorni.

Questo infine è il tragitto che si fa per andare da Malindi a Kibora, un percorso che ormai conosco a memoria. Pensate che all'inizio si faceva tutti i giorni, andata e ritorno. Adesso la strada è asfaltata per 4 quinti del percorso e si è a destinazione in 40 minuti mentre fino a pochi anni fa era tutta strada sterrata, polvere rossa, piena di buche che cambiavano a seconda delle condizioni meteorologiche e ,se tutto andava bene, si impiegavano circa due ore. 

Però non importava a nessuno e nessuno sentiva la fatica; l'importante era arrivare a Kibora e stare con i bambini e lavorare per loro e la Comunità. La situazione migliorò quando allestimmo una camerata  e quindi potevamo fermarci diversi giorni, anche una settima.

i banchi nuovi

la papaya

i giardini in fiore,due banani e l'albero che cura 40 malattie